Passione inesauribile

"(Overture de Il franco cacciatore:)

 

(...) Un brillante e promettente inizio di concerto. Già questi momenti iniziali sono sufficienti perché l'orchestra riveli il suo potenziale di intrinseca armonia: in un clima semplicemente mozzafiato e accompagnato da una perfezione senza difetti, il lavoro sinfonico si dischiude in una suspense così magistralmente tenuta sotto controllo da risultare caratterizzata da una natura tanto omogenea quale raramente si può ascoltare. Eva Meitner dirige con sicurezza, precisione e un irresistibile carisma personale.

 

(concerto per violino di Bruch:)

(...) (L'orchestra) accompagna il solista con grande attenzione e sensibilità, risponde intuitivamente ad ogni slancio musicale, fondendosi in tal modo in una mutua comprensione vicendevole che pur mantiene inalterate le qualità individuali, come fossero partner alla pari.

 

(Brahms, seconda sinfonia:)

 

(...) La concezione e le intenzioni della direttrice d'orchestra rendono l'ascolto un ascolto ai massimi livelli. La direttrice e l'orchestra formano un tutt'uno e all'unisono danno vita a un affresco sonoro ben degno di Brahms. Congratulazioni e ringraziamenti di cuore per questo straordinario risultato. (...)"

 

(Sächsische Zeitung, Hoyerswerdaer Tageblatt, 11.5.15, Dora Gebauer)

 

Standing ovation

"(...) Imperturbata e serena, Eva Meitner ha guidato l'ensemble attraverso il vivace e fresco preludio di Weber. I musicisti hanno seguito le sue istruzioni con apparente facilità. E chiunque avesse mancato di percepire quel delizioso fremito suscitato dall'Adagio del Concerto per Violino No. 1 in Sol minore di Bruch (per non parlare già dei precedenti momenti di vero sublime) deve essere senz'altro persona ormai priva di un naturale senso del sentire, per non dire priva ormai di sentimento alcuno e di cuore.

 

 

(…) Alla fine di questo memorabile concerto evento, la fresca e recente cooperazione fra l'Orchestra Sinfonica di Hoyerswerda e la sua nuova Maestra, la direttrice d'orchestra Eva Meitner, non può che essere definita superba.  Non c'è da meravigliarsi dunque che questa nuova partnership abbia catturato i cuori di tutto il pubblico fin dall'inizio e che sia stata a buon diritto ricompensata con una generale standing ovation.

 

Lausitzer Rundschau, 12.5.15, Mandy Decker

 

Initiative will Lortzing-Jahr 2026 in Leipzig

Podiumsdiskussion Nachlese

Artikel vom 9.7.19 im MT Journal (Beilage Seite 14) zur Podiumsdiskussion "Genderrelevanz im Klassischen Musikbetrieb" vom Februar 2019.
https://www.hmt-leipzig.de/de/hmt/presse/mt-journal

Großartige Musik und brilliantes Orchester

Musikfesttage sind Geschichte

Sinfonisches Orchester beschließt Musikfesttage

Lichtfest Leipzig 2018

Lichtfest 2018 setzt starkes Zeichen für Teilhabe

2018 gehört die ganze Bühne beim Leipziger Lichtfest den Frauen

10. Lichtfest: So erinnert Leipzig an die Friedliche Revolution

Anspruchsvoll und begeisternd

Wiener Schmäh in der Lausitzhalle

Bürgerschaftliches Engagement: Preisträgerkonzert in großer Besetzung

Junge Dirigentin leitet fortan das Orchester

Stabwechsel beim Sinfonieorchester